Festa delle donne in ebike bici elettrica
Senza categoria

Il 25 giugno 1894, Annie Londonberry decise di diventare la prima donna ad andare in bicicletta in giro per il mondo, cogliendo la sfida lanciata da due ricchi gentiluomini di Boston sul fatto che una donna non potesse fare il giro del mondo a cavallo di una bicicletta, come dieci anni prima aveva fatto Thomas Stevens. In realtà questa scommessa faceva parte di un più ampio dibattito sulla (dis)parità tra i sessi.
Secondo l’opinione dominante, infatti, una donna non avrebbe saputo badare a se stessa per tutto quel tempo in condizioni così essenziali. Il viaggio di Annie, però, riscosse subito una gran successo: fu raccontato dalla gente e dai giornali con gioia, in quanto scardinava gli stereotipi più radicati nella società dell’epoca
Al suo ritorno a Boston, quindici mesi dopo la partenza, iniziò a firmarsi “la nuova donna”, scrivendo una serie di storie e reportage per il New York World: “credo di poter fare qualsiasi cosa che un uomo può fare”.

Pur trattandosi di una vicenda unica nel suo genere, la storia di Annie è diventata uno dei capitoli più entusiasmanti della storia del ciclismo oltre che l’emblema dell’incontro tra il boom della bicicletta e il cambiamento del ruolo delle donne nella società vittoriana.
L’invenzione della bicicletta e la sua popolarità tra le donne, è indubbiamente coincisa con una conquista di libertà di movimento fisico e di orizzonti all’interno delle geografie urbane.

Il successo delle ebike tra le donne

Premettendo che TUTTE le ebike sono adatte per essere guidate dalle donne, mostriamo di seguito i modelli che nascono SPECIFICATAMENTE su misura per il pubblico femminile e capaci di assicurare una guida sempre all’altezza!
La donna vive la bici elettrica in modo differente: più ancorata alla realtà, la donna comprende ben presto che una ebike è inutile se non l’aiuta tutti i quanti giorni, se non elimina alcuni problemi e/o diminuisce il fastidio di altri.

Le bici pedalata assistita sono sempre più nel cuore e nei garage delle donne intelligenti ed al passo con i tempi.

La pedalata assistita permette di fare molta meno fatica rispetto alla classica pedalata. É possibile godersi il piacere di un’uscita in compagnia pedalando anche due o tre ore senza fare fatica, ma facendo comunque movimento.
Le ebike possono essere una soluzione anche per quelle ragazze meno allenate che vorrebbero comunque seguire compagni o amici nelle uscite sportive in mtb.