UNA SCINTILLA CHE ACCENDE ANCOR PIÙ LA PASSIONE

Il mercato delle biciclette a pedalata assistita continua inarrestabilmente la sua crescita, sospinto dalla sempre più grande domanda del pubblico, il quale tende ad espandersi a macchia d’olio verso sfere tradizionalmente estranee e poco inclini alla rivoluzione dell’assistenza elettrica.

Si può osservare quindi che, dopo aver rivoluzionato i settori delle bici da città e delle mountain bike, le ebike sono ora pronte a cambiare il modo di pensare anche ad una bici da corsa.

Può sembrare una contraddizione, ma ormai le bici da corsa elettriche sono una realtà: sempre di più atleti professionisti di ciclismo usano la bici elettrica per allenarsi, in quanto essa contribuisce notevolmente a migliorare i seguenti aspetti:

  • fluidità del movimento e metabolizzazione del lavoro di forza;
  • capacità dell’atleta di sostenere alte cadenze di pedalata riducendo così la sensazione di fatica alla distanza;
  • mantenimento della velocità più costante e più alta nelle varie soglie di lavoro;
  • capacità di spingere rapporti più lunghi;
  • post-lavoro di forza resistenza in salita;
  • riduzione dell’affaticamento muscolare (facilitando il recupero muscolare per l’allenamento del giorno seguente).

Alcuni esempi

Ogni bicicletta da corsa è elettrificata in base alle esatte caratteristiche biomeccaniche del corpo dell’atleta, accuratamente rilevate dal team del MobE Biotraining Center, coordinato dal Dott. Matteo Pesci (laureato in Scienze Motorie, esperto biomeccanico e preparatore atletico).

Relazioni allenamento con bici elettrica da corsa