Show sidebar
Produttore
Motore
Anno
Capacità batteria
Taglia
eMTB Full - Mountainbike Biammortizzate
61 products

eMTB Full - Mountainbike Biammortizzate

Vedi
eMTB Front - Mountainbike Monoammortizzate
14 products

eMTB Front - Mountainbike Monoammortizzate

Vedi

Cos’è una ebike eMountainbike?

Una eMTB è una Mountain Bike Elettrica con un motore integrato che aiuta il ciclista con la pedalata assistita. L’acceleratore non è presente quindi il motore si attiva solo al rilevamento della pedalata.
Nella maggior parte dei paesi, le eBike, note anche come pedelec o biciclette a pedalata assistita, per legge forniscono un’ assistenza motoria fino ad un determinato limite di velocità. Il limite di velocità è di 25 km/h in Europa e di 32 km/h in Nord America. Tuttavia esistono dei paesi in cui il limite di velocità della bici elettrica può variare.
Le Bici Elettriche eMTB permettono a chiunque di ottenere il massimo del divertimento da tutto ciò che rende fantastica un’uscita in mountain bike.
Le mtb elettriche sono infatti un ottimo modo per pedalare godendosi e rispettando la natura, percorrendo sentieri e strade sterrate con un impatto ambientale estremamente ridotto.
I biker più allenati e tecnicamente più abili possono usare questi mezzi per raggiungere vette e luoghi prima off-limit, e per divertirsi anche in salita. Anche chi non è un esperto, usando la mountain bike elettrica su terreni di media difficoltà dove non è richiesta una guida estremamente tecnica, si può togliere numerose soddisfazioni.


Serve la patente per guidare una eMTB?

In Europa non è necessaria una patente di guida per le eMTB, in altri paesi extraeuropei dipende dalla legge in vigore. Questo perché le eBike forniscono assistenza solo fino a 25 km/h di velocità, in Europa. I motori devono avere una potenza nominale massima di 250 W. Legalmente, questi sono definiti come Pedelec e sono trattati come una bicicletta classica senza motore. Tuttavia esistono i modelli S-Pedelec che forniscono assistenza fino a 45 km/h di velocità. Le Biciclette Elettriche S-Pedelec, in quasi tutta Europa, sono classificate come veicoli a motore, perciò devono essere assicurati e non possono essere utilizzati sulle piste ciclabili.


Tipologie di eMTB

Le mountain bike classiche non motorizzate sono state tradizionalmente suddivise in categorie, all-mountain, enduro o downhill, in base all’efficienza, al peso ed ai chilometri capaci di percorrere la bici. Tuttavia, questa classificazione non può essere facilmente trasferita alle eMTB perché il concetto di motore caratterizza la bici molto di più rispetto ai fattori individuali come il peso o la corsa. Nessuna eBike è uguale e mantenere una visione d’insieme può sembrare un compito difficile. Testare ogni bici sarebbe una follia. Nono per noi però: abbiamo testato le migliori bici eMTB per darti una panoramica delle migliori opzioni disponibili e farti trovare l’ebike giusta. Nel nostro negozio troverai eMTB destinate a campi di applicazione simili ma con differenze di peso, superiori a 9 kg, e di motore. Il risultato è un’esperienza di guida completamente diversa da modello a modello, nonostante alcune specifiche siano molto simili: non è possibile classificare le eMTB in base ai componenti che le montano.
La massima classificazione che noi facciamo delle Mountain Bike Elettriche è dipendente dagli ammortizzatori:
eMTB Full: caratterizzate dalla presenza di un doppio ammortizzatore, quello frontale e quello posteriore.
eMTB Front: caratterizzate dalla presenza di un solo ammortizzatore, quello frontale.


eMTB Full o Front?

A differenza delle eBike Full-Suspension, le Front, note anche come Hardtail, non hanno sospensioni posteriori. Le eMTB Front sono consigliate ai bikers che hanno intenzione di pedalare su strade ben tenute o in città. I costi di manutenzione ed il prezzo sono inferiori rispetto ad una eMTB Full, consigliata per percorsi più dissestati, più resistente ma ovviamente con prezzi più alti.


Mid-motor: l’unico concetto di motore sensato per le eMTB

All’inizio dello sviluppo delle eMTB, alcuni modelli erano dotati di un motore montato nel mozzo della ruota posteriore. Tuttavia, poiché questi tendono a surriscaldarsi rapidamente in salita e creano anche una distribuzione del peso molto irregolare, questa opzione è quasi completamente scomparsa dal mercato. L’unico posto in cui vedrai ancora i motori del mozzo in uso è su alcuni modelli di fascia molto bassa e alcune bici da strada elettriche. Le eMTB di alta qualità sono tutte basate su design a motore centrale.


L’escursione della forcella della eMTB

É molto curioso sapere che le bici con poca escursione della forcella non hanno più autonomia e non salgono più facilmente le salite rispetto alle altre. Una buona escursione per una eMTB si trova dai 130mm di escursione che garantisce comodità, sicurezza in sella, più trazione in salita e soprattutto… più divertimento! Indifferentemente dall’utilizzo della eBike, sia utilizzata in città sia su terreni dissestati, l’escursione ideale, ideale per ogni circostanza, sta tra i 130mm e i 170mm. Le bici con un’escursione inferiore a 130mm sono ideali, invece, per fare trekking. Mentre le bici con escursione della forcella maggiore di 170mm sono adatte a terreni estremamenti impegnativi, a discapito della stabilità di guida.


Autonomia di una eMTB

L’autonomia delle eMTB dipende da svariati fattori, tra cui la capacità della batteria, la modalità di assistenza selezionata, il peso del ciclista ed il profilo altimetrico del percorso. Perciò risulta difficile dare una risposta sull’autonomia di una bicicletta elettrica. Può variare tra 10 km (a pieno carico, nella modalità più alta e solo in salita) e oltre 100 km (con assistenza moderata insieme ad una guida regolare ed efficiente). É importante sapere che la capacità della batteria non può essere vista singolarmente ma deve essere vista nel contesto della (massima) potenza del motore. Una batteria da 630 Wh su una Power eMTB si esaurisce più rapidamente alla massima assistenza rispetto ad una batteria da 320 Wh su una Light eMTB.